Dipinto saccheggiato dai nazisti di Erich Heckel sta per essere restituito agli eredi ebrei

Dipinto saccheggiato dai nazisti di Erich Heckel sta per essere restituito agli eredi ebrei

3 Febbraio 2021

     

La storia del dipinto

Una commissione in Germania ha stabilito che un dipinto dell’espressionista Erich Heckel che si trova in un museo d’arte tedesco è stato probabilmente ottenuto illegalmente sotto i nazisti e dovrebbe essere restituito agli eredi di uno storico ebreo che un tempo lo possedeva, hanno detto i funzionari.

Il “Geschwister” di Heckel, o “Fratelli”, era di proprietà dello storico ebreo Max Fischer fino al 1934, anno prima che fuggisse dalla Germania per evitare la persecuzione nazista, secondo quanto stabilito dalla commissione statale del Baden-Wuerttemberg.

Il dipinto ad olio del 1913 finì di nuovo ad Heckel e l’artista lo donò al museo Kunsthalle Karlsruhe nel 1967.

La commissione statale ha affermato che non è stato possibile determinare quando e in quali circostanze Heckel è entrato in possesso del pezzo, tra gennaio 1934 e gennaio 1944.

La commissione ha affermato che date le circostanze, tuttavia, si doveva presumere che Fischer, immigrato negli Stati Uniti, avesse perso il possesso del dipinto a causa della persecuzione nazista. Dunque è stato ordinato che l’opera d’arte fosse restituita ai suoi eredi.

Gli eredi, che non sono stati identificati, hanno detto che hanno intenzione di donare il dipinto al Virginia Museum of Fine Arts, ha detto la commissione.

Heckel, uno dei membri fondatori del gruppo di artisti espressionisti Die Bruecke (Il ponte), morì nel 1970.

Chi è Erich Heckel

Erich Heckel (31 luglio 1883 a Döbeln – 27 gennaio 1970 a Radolfzell) è stato un pittore e incisore tedesco e membro fondatore del gruppo Die Brücke (“Il ponte”) esistito dal 1905 al 1913. Il suo lavoro faceva parte dei concorsi artistici alle Olimpiadi estive del 1928 e alle Olimpiadi estive del 1932.

Heckel e altri membri di Die Brücke ammiravano molto il lavoro di Edvard Munch e miravano a creare un “ponte” tra la pittura tedesca neo-romantica tradizionale e la pittura espressionista moderna . I membri fondatori hanno fatto molto uso della stampa come mezzo economico e veloce con cui produrre arte a prezzi accessibili.

L’arte primitiva è stata anche un’ispirazione per i membri del Die Brücke.

Leggi anche: Angelina Jolie vende il dipinto che Churchill regalò a Roosvelt
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Le statue di Michelangelo a Firenze sono state restaurate con un gel a base di batteri La casa di Agatha Christie viene venduta in Inghilterra ed il sindaco della città vuole farci un museo sulla famosa scrittrice L’Enciclopedia Treccani e le definizioni sessiste sulle donne: eliminati i sinonimi dispregiativi e offensivi Gli archeologi hanno portato alla luce i resti di nove uomini di Neanderthal durante gli scavi in un sito preistorico Tornano le giornate FAI di primavera Presentato il progetto per il restauro del Colosseo con pavimento in legno tecnologico che si muove e ruota intorno all’arena romana
leggi articoli di  Cultura
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cultura Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Erich Heckel Oggi