È morto il regista Marco Sciaccaluga. Il microcosmo del teatro genovese è in lutto.
Cultura

È morto il regista Marco Sciaccaluga. Il microcosmo del teatro genovese è in lutto.

È appena scomparso, all’età di 67 anni, il regista Marco Sciaccaluga.

Il regista era una personalità di spicco nel microcosmo del teatro italiano, in particolar modo di quello genovese.

Il talento di Marco Sciaccaluga

Nato nel capoluogo ligure il 21 agosto 1953, Marco Sciaccaluga aveva iniziato a dirigere a soli 22 anni grazie alla trasposizione di ‘Equus’ di Peter Shaffer.

In oltre cinquant’anni di attività numerosi sono stati suoi spettacoli teatrali come “Morte di un commesso viaggiatore”, “Re Lear” “Un mese in campagna”, “Svet”, “Un nemico del popolo”.

Marco Sciaccaluga aveva diretto inoltre i più importanti attori italiani. Dalle vecchie guardie Eros Pagni, Gabriele Lavia, Vittorio Franceschi ai nuovi volti Alice Arcuri, Orietta Notari, Barbara Moselli, Gianluca Gobbi, Roberto Serpi e Alberto Giusta.

Una lunga e straziante malattia

L’ex direttore del Teatro Stabile di Genova è stato stroncato da un male incurabile diagnosticato tempo fa.

Marco Sciaccaluga non è stato solamente un regista teatrale di talento ma aveva anche diretto numerose trasmissioni in radio e in televisione nel corso degli anni ’70 e ’80.

Ha fatto anche da insegnante di recitazione, non solo al Teatro Stabile di Genova ma pure al Motley Design Course di Londra.

A piangere adesso la scomparsa di Marco Sciaccaluga ci sono i tre figli, tra i quali c’è anche Carlo, conosciuto come attore e regista proprio al pari del padre.

Commovente l’omaggio dell’assessora di Genova Ilaria Cavo:

“Marco Sciaccaluga ha creduto tanto nel nostro teatro e nei giovani: li ha formati, con il suo talento di regista, dirigendo la Scuola di Recitazione dello Stabile fino all’ultimo, con il suo piglio acuto e ironico.

Lo ricordo alla prima edizione del premio Ivo Chiesa, ce l’aveva messa tutta per essere presente sul palco del teatro Nazionale di Genova, il suo palco.

Mai banale, neppure in quell’occasione, mentre parlava, lucidissimo e magnetico, guardava quelle sedie vuote, in una sala ancora vuota, con il desiderio di vedere presto il pubblico ad applaudire.”

Leggi anche: Nel teatro lirico più antico al mondo (a Napoli) lo spettacolo deve continuare nonostante la pandemia
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter!

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it