Gemelli simili, ma non identici.

sei in  Salute

di  Redazione

Gemelli simili, ma non identici.

15 Gennaio 2021

Condividi

I gemelli monozigoti derivano da una singola cellula uovo fecondata da un singolo spermatozoo.

Questa cellula inizia a moltiplicarsi e nelle prime fasi della moltiplicazione avviene la separazione in due gruppi dell’aggregato di cellule fino a quel momento formatosi.

Da questi due gruppi di cellule si svilupperanno due esseri che avendo lo stesso patrimonio genetico saranno dello stesso sesso e avranno un aspetto pressoché identico, tanto che spesso risulterà difficile distinguerli.

Dato che posseggono anche un identico patrimonio genetico sono molto studiati, perché seguendoli nel corso della loro esistenza consentirebbero di comprendere quanto di una persona è stato ereditato e quanto dipende invece dall’ambiente e, soprattutto, quanto i comportamenti differenti che si sviluppano nel corso della vita di un individuo dipendono da fattori ambientali e non genetici.

Ma si è scoperto che i gemelli monozigoti, dal punto di vista genetico, non sono così uguali.

Una ricerca pubblicata questo mese su Nature Genetics (Vol 53, pagg. 27-34) ha dimostrato che fra i gemelli monozigoti possono esistere significative differenze genetiche e che le differenze che si manifestano fra di loro nel corso della vita non necessariamente dipendono solo dall’ambiente in cui vivono.

Kari Stefansson, coautrice dell’articolo, afferma che attribuire all’ambiente il manifestarsi di una patologia, per esempio psichiatrica, in uno solo dei due gemelli è una conclusione azzardata, perché esiste la possibilità che la condizione possa essere dovuta a una mutazione genetica precoce nelle primissime fasi della gestazione in un gemello, ma non nell’altro.

Quindi, come afferma Jan Dumanski, genetista presso l’Università di Uppsala in Svezia, dobbiamo stare molto attenti quando prendiamo i gemelli monozigoti come modello per studiare l’influenza dell’ambiente e in particolare dell’educazione.

Considerate le differenze genetiche riscontrate, lo stesso termine “identico” può essere fuorviante per descrivere i fratelli. “Oggi sono più incline a chiamarli gemelli monozigoti piuttosto che identici”, ha detto Kari Stefansson.
I gemelli monozigoti sono molto simili, ma non sono identici.

Leggi anche: Il segreto del cacao
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Salute

Ayurvedica: principi e benefici Yoga, i benefici su mente e corpo
leggi articoli di  Salute
TEMI DI QUESTO POST gemelli monozigoti Oggi