I 10 libri che parlano di libri

I seguenti 10 libri - nove romanzi e un'opera di saggistica - offrono uno sguardo sullo strano mondo della creazione di libri, il lavoro bizzarro che è essere un romanziere e la magia che può esistere (a volte letteralmente) all'interno dei libri che noi leggiamo.
sei in  Libri

1 anno fa - 18 Novembre 2020

I seguenti 10 libri – nove romanzi e un’opera di saggistica – offrono uno sguardo sullo strano mondo della creazione di libri, il lavoro bizzarro che è essere un romanziere e la magia che può esistere (a volte letteralmente) all’interno dei libri che noi leggiamo.
Insomma: libri che parlano di altri libri.

1. Il Club Dumas di Arturo Perez-Reverte

Una delle storie più strane di Perez-Reverte. Il commerciante di libri Lucas Corso si imbarca in una missione per trovare un libro perduto, stampato a Venezia nel XVI secolo. Ma questo libro contiene incisioni che, seguendo un certo rituale, possono evocare il diavolo.

2. Lila, Lila di Martin Suter

Un giovane timido trova il manoscritto di un uomo morto nascosto in un armadietto in un mercato e decide di farlo passare per suo per impressionare la donna che ama. Il romanzo viene pubblicato e gli porta un enorme successo, ma ovviamente non è in grado di scriverne un secondo. E poi iniziano ad arrivare lettere minacciose – da qualcuno che afferma di essere l’autore.

3. Una scala fino al cielo di John Boyne

In un albergo di Berlino, il giovane Maurice Swift si imbatte per caso nel famoso romanziere Erich Ackerman, che gli confida del suo oscuro passato. Senza scrupoli si appropria rapidamente della storia della vita di Ackerman, rovinandolo, ma alla fine diventando l’autore famoso che ha sempre sognato di essere. Anni dopo, Swift ha bisogno di nuove fonti di ispirazione … Non importa di chi siano le storie o come le acquisisca, fintanto che continuano a farsi un nome. Queste storie lo porteranno a mentire, a rubare e forse anche a peggio.

4. Elogio della menzogna di Patricia Melo

Sotto vari pseudonimi americani, Jose Guber propone spudoratamente trame classiche al suo editore incapace, ma sempre più vengono rifiutati per le loro debolezze narrative. Mentre cerca disperatamente di trovare quello che sarà il suo prossimo bestseller, incontra la bellissima esperta di serpenti ma sposata Melissa. Iniziano un’avventura appassionata – ma Melissa, convinta che Jose sia un genio, ha trovato l’uomo perfetto per tramare l’omicidio di suo marito.

5. Morte per la pubblicazione di Jean-Jacques Fiechter

Un romanzo poliziesco davvero straordinario, caratterizzato da una vendetta letteraria particolarmente sottile. L’amicizia di un illustre editore con uno dei suoi autori più longevi è stata inasprita da invidia, insulti e tradimenti. La sua vendetta machiavellica convincerà l’autore che il suo ultimo capolavoro premiato è in realtà un’opera di plagio.

6. Il chirurgo di Crowthorne di Simon Winchester

Una storia vera. Nell’autunno del 1896, il dottor James Murray, il celebre editore dell’Oxford English Dictionary, decide di visitare un certo dottor Minor, che vive a Crowthorne nel Berkshire, e che da anni gli invia contributi utili e ben scritti al dizionario . Ma una bella sorpresa lo attende: il dottor Minor vive a Crowthorne, nel Broadmoor Asylum, dove è stato incarcerato per omicidio.

7. Il pappagallo di Flaubert di Julian Barnes

Geoffrey Braithwaite, un medico ossessionato da Gustave Flaubert, decide di fare un pellegrinaggio in Normandia, la terra del suo idolo. A Rouen, al museo Flaubert, è sopraffatto dall’emozione di trovare proprio il pappagallo che ha ispirato Loulou dal racconto Un cuore semplice. Ma a Croisset, la casa di Flaubert, c’è ancora un altro pappagallo impagliato. Questo è il vero Loulou, conferma il curatore. Ma qual è il vero Loulou? Un romanzo pieno di umorismo e incontri inaspettati.

8. Hocus Bogus di Émile Ajar

Il romanzo in cui Romain Gary spiega il sotterfugio che ha organizzato per consentirgli di vincere due volte il Prix Goncourt, che dovrebbe essere assegnato a un autore una sola volta, scrivendo La Vie Devant Soi con uno pseudonimo e arruolando il figlio di suo cugino come Émile Ajar. Una meditazione affascinante e stimolante su finzione e identità.

9. Fahrenheit 451 di Ray Bradbury

Montag è un tipo particolare di vigile del fuoco del futuro: brucia i libri. Fino al giorno in cui decide di leggere un libro invece di bruciarlo, rifiuta la felicità sancita dallo stato e sogna un mondo in cui la letteratura e l’immaginazione non s baianondite. Il miglior lavoro di Bradbury. Un vero classico della letteratura.

10. L’ombra del vento di Carlos Ruiz Zafón

Un ragazzo entra nel cimitero dei libri smarriti, una biblioteca segreta di Barcellona, dove gli viene regalato un libro di un autore sconosciuto chiamato Carax. Incantato dal libro, cerca altri lavori di Carax e per saperne di più sul misterioso autore. Però la sua strada incrocerà quella di un uomo che cerca anche i libri di Carax – ma per bruciarli.

Leggi anche: 5 autobiografie di attrici famose che vale la pena leggere
Seguiteci anche su Facebook

I 10 libri che parlano di libri
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Libri Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST letteratura Libri Oggi