I fiori di novembre da avere in balcone

Quali bulbi sono più consigliati da piantare durante la stagione autunnale per colorare le vostre case
di redazione
2 mesi fa
13 Novembre 2020

In estate i terrazzi si riempiono di colori, ma anche nella stagione autunnale è possibile regalare un tocco di allegria all’esterno della casa.
Se amate dedicarvi al giardinaggio, è possibile piantare nei vasi del balcone numerosi fiori per animare la spenta palette di novembre.
Sono variegati infatti i bulbi primaverili che necessitano di essere piantati proprio in questo mese, in modo da permettere alle radici di crescere con costanza prima del gelo invernale. Grazie a una copiosa annaffiata quotidiana e a un controllo costante potranno perciò crescere e fiorire per animare la vostra abitazione.
Qualora i vostri vasi poi non fossero così capienti, non disperate: potrete conservare i bulbi di narcisi, tulipani o giacinti per piantarli l’anno seguente.
Vediamo dunque quali sono le principali varietà di fiori da poter piantare durante novembre.

Ciclamino

Principe dell’inverno è il Ciclamino, resistente anche alla neve e alle gelate. La particolarità di questi bulbi è che nascono proprio in autunno per poi sfiorire in primavera. Bisogna piantarli in un terreno argilloso e ben drenato evitando però di bagnare le foglie. La pianta di ciclamino, infatti, essendo molto rustica e di montagna, teme le muffe e annaffiarla troppo potrebbe far marcire il fogliame.

Crisantemo

I crisantemi in Italia sono fiori associati al giorno dei morti eppure, se sdoganati per un attimo questa tradizione, potremmo imparare ad apprezzare delle corolle vivaci e assai colorate. La pianta è durevole e necessita esclusivamente di un vaso abbastanza grande per garantire una buona fioritura durante tutto l’autunno.

Viola del pensiero

superbe nei loro colori e spesso erroneamente pensate come delicate, sono piante perenni adatte anche ai giardinieri in erba. Amano il sole e non temono il freddo. La pansé fiorisce da ottobre fino alla primavera inoltrata, ed è una varietà appartenente alla famiglia delle viole. Questa particolare cultivar va collocata in pieno sole per avere una fioritura abbondante e sicura. Per mantenere la pianta più a lungo, eliminare i fiori secchi o danneggiati che potrebbero portare parassiti e muffe.

Aconito

Le inflorescenze dell’aconito regalano una spiga che sfuma dal blu al viola intenso. Questa erbacea originaria delle Alpi ama le temperature fresche e per questo motivo sarà meglio posizionarla a mezz’ombra. L’aconito si sviluppa molto lentamente ma in seguito le spighe potranno raggiungere anche il metro d’altezza. Fate comunque attenzione, però, all’alta tossicità di questa pianta, cercate di evitare il contatto persistente di bambini e animali.

Erica

L’erica è una pianta dai colori tenui che offre abbondanti fioriture per tutta la stagione autunnale. Essendo molto delicata, bisognerà evitare di irrigarla quotidianamente, meglio innaffiarla a cadenza di dieci giorni. Se il vostro balcone è esposto a Nord, posizionate il vaso di erica di fronte al sole, se invece a Sud, collocate la pianta a mezz’ombra. Vi consigliamo di creare una composizione floreale con ai bordi violette o piante ricadenti e al centro ciuffi d’erica.

Cavolo ornamentale

Il cavolo ornamentale non è propriamente un fiore ma a novembre per la sua allegra cromia che varia dal rosa al giallo può essere usato nelle bordure, in aiuole o in vasi per ornare spazi aperti. Non occupando molto spazio coi sui 25-30 cm, sarà possibile abbinarlo nel vaso a frutti e a fiori per mixare i colori e creare, così, composizioni ancora più caleidoscopiche.

Qualora queste varietà di fiori non vi convincesse pienamente, potreste provare con i fiorellini blu della salvia, i fiori giallo oro dei narcisi, le bacche rosse della skimmia giapponese o le resistenti foglie del calicanto.
Non solo il balcone ma anche il vostro umore vi ringrazieranno!

Continuate a seguirci su People Now

Mariagrazia Veccaro