I “panzerotti” argentini: le empanadas

Le empanadas sono dei fagottini di pasta ripieni di carne o verdure e tipici dell'Argentina. Vediamo una loro ricetta semplice e un poco della sua storia.
sei in  Cucina

1 anno fa - 26 Novembre 2020

Empanadas

Sono dei fagottini di pasta ripieni di carne o verdure e rassomigliano a dei panzerotti. Infinite sono le varianti nel mondo ma le più famose sono quelle argentine.
Le empanadas argentine sono spesso servite durante le feste come antipasto o piatto principale.
Ogni regione dell’Argentina ha la sua variante caratteristica.

Le varianti delle empanadas argentine

La variante Jujuy aggiunge piselli e aglio. Il suo riempimento è chiamato “recao” e il repulgue (il modo di chiudere l’empanada) “simbado”. La variante La Rioja include uova sode, peperone rosso, olive e uvetta. A Jujuy ci sono due varianti: “creoli” e “arabi”. Quelli di Santiago sono considerati particolarmente succosi. Quelle di Catamarca sono simili ma più piccole.

Quelle di Mendoza sono grandi e includono olive e aglio. Quelli di San Juan aggiungono pomodoro pelato e vino bianco. A San Luis sono grandi, condite con origano e peperoncino e impastate con grasso di maiale. A Córdoba venivano chiamate “torta federale” o “empanadas de Misia Manuelita”, famose perché al loro ripieno venivano aggiunte pere bollite nel vino con chiodi di garofano. Oggi non sono così dolci ma è tradizione cospargerli di zucchero.

Nella Cordillera della Patagonia, sono fatti con l’agnello e sulla costa con i frutti di mare. A Buenos Aires, l’empanada creola è così importante da essere stata dichiarata Patrimonio Culturale dell’Alimentazione e della Gastronomia dal Ministero della Cultura argentino.

Ingredienti

2 cucchiai di olio d’oliva
1 cipolla, tritata finemente
4 spicchi d’aglio, tritati finemente
500 g di carne macinata di manzo magra
1 peperone verde, tagliato a dadini

½ cucchiaino di cumino macinato
½ cucchiaino di paprika
2 pomodori grandi, tagliati a cubetti
Confezione da 2 x 375g di pasta frolla pronta arrotolata
1 uovo, leggermente sbattuto

Ricetta

Preriscaldare il forno a gas a 220 ° C, se con ventola a 200 ° C. Riscalda l’olio a fuoco medio. Aggiungete la cipolla; cuocere per 3-4 minuti. Aggiungete l’aglio; cuocere per 1 minuto. Aggiungere il trito e cuocere fino a doratura.

Aggiungere il pepe, il cumino e la paprika; mescolate e fate cuocere per 1 minuto. Aggiungere i pomodori; cuocere per 3-4 minuti. Condire, togliere dal fuoco; lasciate raffreddare.
Stendi la pasta sfoglia.

Utilizzando un tagliapasta rotondo da 9 cm (3¼ in) o un piatto, ritagliare 24 dischi di pasta.
Mettere 1 cucchiaio di ripieno su 1 metà del cerchio di pasta. Spennellate il bordo con l’uovo, piegatelo e con una forchetta sigillate i bordi. Spennellate con l’uovo e mettete su una teglia. Cuocere per 12-15 minuti o fino a doratura. Servi con la tua salsa preferita.
Servire con panna acida con erbe tritate, salsa al peperoncino o salsa di pomodoro.

Leggi anche: Il condimento brasiliano perfetto per il vostro barbecue: la molho a vinagrete
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

I “panzerotti” argentini: le empanadas
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cucina Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin