Il Chelsea è rimasto “disgustato” dal razzismo online diretto a Reece James

Il Chelsea ha invitato le piattaforme dei social media a fare di più per contrastare il razzismo online dopo che il difensore Reece James è stato oggetto di abusi.
sei in  Sport

12 mesi fa - 31 Gennaio 2021

Il Chelsea ha invitato le piattaforme dei social media a fare di più per contrastare il razzismo online dopo che il difensore Reece James è stato oggetto di abusi.

Reece James, 21enne, ha detto che “qualcosa deve cambiare” dopo aver pubblicato uno screenshot di messaggi offensivi ricevuti tramite Instagram.
Il suo club ha dichiarato di essere “disgustato” dagli abusi e ha condannato ogni forma di discriminazione.

“Nello sport, come nella società in generale, dobbiamo creare un ambiente di social media in cui le azioni di odio e discriminazione siano inaccettabili online come lo sarebbero per strada“, si legge in una dichiarazione sul sito web del club.

“Aggiungiamo la nostra voce a coloro che esortano le piattaforme di social media e le autorità di regolamentazione a intraprendere un’azione più forte, più efficace e più urgente contro questo comportamento spregevole.
Qualcosa deve cambiare e deve cambiare ora.”

Arriva pochi giorni dopo che anche il duo del Manchester United Anthony Martial e Axel Tuanzebe sono stati presi di mira online, con una serie di commenti e simboli razzisti che appaiono su vecchie foto su Instagram.

James ha ricevuto il sostegno dei giocatori sui social media e ha invitato tutti a prendere una posizione.
“Abbiamo tutti un ruolo da svolgere nel rendere questo mondo un posto migliore e più equo! Il razzismo è completamente inaccettabile! L’essere umano è la nostra unica razza”, ha scritto su Twitter.

La Premier League inglese ha continuato a opporsi al razzismo e le squadre si sono messe in ginocchio prima delle partite in segno di solidarietà.

L’organo di governo del calcio inglese, la FA, ha anche affermato di essere “unito a tutto il calcio nella nostra condanna per qualsiasi abuso razzista”.

Questo non è accettabile in nessuna parte della società. Continueremo a lavorare con gli altri membri del gioco calcio, il governo e le piattaforme dei social media per rimuovere questa e tutti gli elementi di discriminazione dal nostro sport”, ha scritto su Twitter.

La scorsa settimana il governo del Regno Unito ha incontrato giocatori ex e attuali per discutere della lotta agli abusi discriminatori online.

Leggi anche: La poetessa dell’inaugurazione di Biden Amanda Gorman leggerà una nuova poesia prima del Super Bowl
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Il Chelsea è rimasto “disgustato” dal razzismo online diretto a Reece James
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Sport Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST calcio Chelsea Oggi Razzismo Reece James