Il documentario sulla famiglia reale britannica, “bandito” per decenni, è trapelato su YouTube


Il documentario sulla famiglia reale britannica, “bandito” per decenni, è trapelato su YouTube

Un famigerato documentario del 1969 sulla famiglia reale britannica, presumibilmente bandito dalla regina Elisabetta II per decenni per aver dato al pubblico una visione troppo intima dei reali, è misteriosamente trapelato su YouTube.

Il film ha fornito uno sguardo senza precedenti all’interno delle famiglie reali ed è stato visto da milioni di persone quando è stato trasmesso per la prima volta sulla BBC.

Ma in seguito è stato nascosto negli archivi della società, secondo quanto riferito su richiesta di Buckingham Palace, e non è stato trasmesso dagli anni ’70.

Non si sa come sia stato portato alla luce il programma, intitolato “Royal Family”, o chi lo abbia pubblicato su YouTube. Il video è stato rimosso rapidamente dalla piattaforma di condivisione video dopo che è stata presentata una richiesta di copyright.

Nel film, il monarca paragona l’ambasciatore degli Stati Uniti a un gorilla. “C’era un gorilla. Ho avuto i guai più terribili … aveva un corpo corto, braccia lunghe”, ha detto l’agenzia di stampa PA Media.

Ci sono altre scene tra cui i reali che mangiano insieme e la regina che fruga nella sua borsa per comprare caramelle al Principe Edward di sei anni in un negozio, queste scene sono state considerate rivoluzionarie per aver mostrato la famosa famiglia sotto una nuova luce.

Il film di 110 minuti è stato visto da 30 milioni di persone nel 1969 e rimane una delle trasmissioni televisive più viste del Regno Unito. La BBC stima che più di 350 milioni di persone lo abbiano visto in tutto il mondo.

La famiglia reale è stata più recentemente rappresentata nella serie Netflix “The Crown”.

“Quando viene presentato un reclamo per violazione del copyright, rimuoviamo immediatamente il contenuto, come nel caso di questo caricamento”, ha risposto YouTube alla CNN.
Buckingham Palace ha rifiutato di commentare.

Il film è stato realizzato dopo che i reali hanno concesso alla BBC l’accesso unico per filmare la loro vita quotidiana. La famiglia era sempre più vista come non in contatto con la società normale negli anni ’60 e il programma era considerato un tentativo di riguadagnare rilevanza e rapporto con i britannici.

La principessa Anna, la figlia della regina, ha poi parlato della sua infelicità per il programma. “Non mi è mai piaciuta l’idea del film sulla famiglia reale. Ho sempre pensato che fosse una pessima idea”, ha detto.

Leggi anche: Bambino del corpo di ballo di “Il cantante mascherato” positivo al Coronavirus
Seguiteci anche su Facebook & Twitter


Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it