Il nemico di Putin incarcerato Alexey Navalny dichiara lo sciopero della fame
Mondo

Il nemico di Putin incarcerato Alexey Navalny dichiara lo sciopero della fame

Il leader dell’opposizione russa Alexey Navalny ha dichiarato uno sciopero della fame in carcere per protestare contro quello che dice essere il rifiuto delle autorità di concedergli l’accesso a cure mediche adeguate per il forte mal di schiena.

Alexey Navalny, noto come il più feroce critico del presidente Vladimir Putin, è stato condannato a febbraio a oltre due anni e mezzo in un campo di prigionia. Ha detto che soffre di mal di schiena acuto causato da un sospetto nervo schiacciato, che gli rende difficile camminare o alzarsi in piedi.

La scorsa settimana, ha presentato denunce formali accusando le autorità carcerarie di rifiutare le sue richieste di essere esaminato da un medico indipendente e di “torturarlo” attraverso la privazione del sonno.

In un post pubblicato sul suo account Instagram ufficiale, Alexey Navalny, 41 anni, ha detto che stava facendo uno sciopero della fame fino a quando il suo medico non avrebbe potuto vederlo.

“Ho il diritto di invitare un medico e ricevere medicine. Ma al posto dell’assistenza medica ho subito la tortura con la privazione del sonno “, ha detto Navalny nel post. “E allora cosa fare? Ho dichiarato uno sciopero della fame con la richiesta di adempiere alla legge e consentire a un medico invitato a me”.

Alexey Navalny è stato nella prigione, colonia correttiva n. 2, nella regione di Vladimirskaya a circa 60 miglia a est di Mosca da metà marzo. È stato imprigionato dopo essere tornato in Russia a gennaio per la prima volta da quando è sopravvissuto a un avvelenamento quasi fatale con un agente nervino la scorsa estate.

La prigione in cui è detenuto è nota per la sua severità e per l’intenso controllo imposto alla routine quotidiana dei detenuti, secondo gli ex detenuti .

In post recenti, Alexey Navalny ha affermato di aver già ricevuto ripetutamente rimproveri per infrazioni minori che hanno incluso alzarsi dal letto 10 minuti prima e aver indossato una maglietta per incontrare i suoi avvocati.

Leggi anche: A Molfetta: arriva la nuova denominazione delle strade che ricorda le vittime di femminicidio

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it