Il Vaticano dichiara: “Non è lecito benedire le unioni gay”
Italia

Il Vaticano dichiara: “Non è lecito benedire le unioni gay”

Da poche ore la Congregazione della Dottrina della Fede ha rilasciato una nota in merito all’impossibilità di impartire la benedizione sulle unioni gay.

“Non è lecito impartire una benedizione a relazioni, o a partenariati anche stabili, che implicano una prassi sessuale fuori dal matrimonio (vale a dire, fuori dell’unione indissolubile di un uomo e una donna aperta di per sé alla trasmissione della vita), come è il caso delle unioni fra persone dello stesso sesso.”

Nessuna benedizione dalla Chiesa per le unioni gay

Come hanno evidenziato il Prefetto Card. Luis Ladaria e il segretario mons. Giacomo Morandi in merito alle unioni gay:

“Non di rado, tali progetti sono motivati da una sincera volontà di accoglienza e di accompagnamento delle persone omosessuali.”

“La dichiarazione di illiceità delle benedizioni di unioni tra persone dello stesso sesso non è quindi, e non intende essere, un’ingiusta discriminazione, quanto invece richiamare la verità del rito liturgico e di quanto corrisponde profondamente all’essenza dei sacramentali, così come la Chiesa li intende.”

Anche Papa Francesco ha approvato la pubblicazione della nota come risposta alla questione

Una nota che arriva come un fulmine a ciel sereno dopo la storica dichiarazione di Papa Francesco di qualche mese fa sulle unioni civili gay in cui aveva affermato che:

“Le persone omosessuali hanno il diritto di essere in una famiglia. Sono figli di Dio e hanno diritto a una famiglia. Nessuno dovrebbe essere estromesso o reso infelice per questo. Ciò che dobbiamo creare è una legge sulle unioni civili. In questo modo sono coperti legalmente. Mi sono battuto per questo.”

La risposta quindi, a detta della Chiesa, non esclude che:

“Vengano impartite benedizioni a singole persone con inclinazione omosessuale, le quali manifestino la volontà di vivere in fedeltà ai disegni rivelati di Dio così come proposti dall’insegnamento ecclesiale, ma dichiara illecita ogni forma di benedizione che tenda a riconoscere le loro unioni gay.”

La Congregazione ci tiene a sottolineare che:

“Dio stesso non smette di benedire ciascuno dei suoi figli pellegrinanti in questo mondo, perché per Lui siamo più importanti di tutti i peccati che noi possiamo fare. Ma non benedice né può benedire il peccato: benedice l’uomo peccatore, affinché riconosca di essere parte del suo disegno d’amore e si lasci cambiare da Lui. Egli infatti ci prende come siamo, ma non ci lascia mai come siamo.”

Per tutte queste motivazioni, la Chiesa: “non dispone, né può disporre, del potere di benedire unioni di persone dello stesso sesso nel senso sopra inteso.”

Leggi anche: L’invettiva di Massimo Giletti contro Selvaggia Lucarelli: “Non ho danneggiato Corona. Tu alzi le palette a Ballando!”
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter! Fonte: lastampa

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it