Kim Ki-duk – Morto per Covid il maestro del cinema coreano


Kim Ki-duk – Morto per Covid il maestro del cinema coreano

Kim Ki-Duk e la Lettonia

Il famoso regista coreano Kim Ki-duk è morto di coronavirus in Lettonia a soli 59 anni.
Era arrivato nel Paese il 20 novembre.

Secondo il portale lettone Delfi, il regista è morto in ospedale la notte dell’11 dicembre per complicazioni associate al COVID-19.

Il direttore di ArtDocFest / Riga Vitalijs Manskis ha detto che Kim Ki-duk stava per acquistare una casa a Jurmala e fare domanda per il permesso di soggiorno, ma che non si era presentato all’incontro.

Il cinema di Kim Ki- Duk

I suoi film hanno ricevuto molti riconoscimenti nel mondo dei festival cinematografici, rendendolo uno dei più importanti registi asiatici contemporanei.

I principali premi del festival includono il Leone d’oro al 69 ° Festival Internazionale del Cinema di Venezia per Pietà, il Leone d’argento per il miglior regista al 61 ° Festival Internazionale del Cinema di Venezia per Ferro 3, l’Orso d’argento per il miglior regista al 54 ° Festival Internazionale del Cinema di Berlino per La Samaritana e il premio Un Certain Regard al Festival di Cannes 2011 per Arirang.
Il suo film più noto è Primavera, Estate, Autunno, Inverno … e Primavera (2003), incluso in Great Movies del critico cinematografico Roger Ebert.

Due dei suoi film sono stati presentati ufficialmente per il premio Oscar per il miglior film in lingua straniera per la Sud Corea. Ha scritto anche le sceneggiature a molti dei suoi ex assistenti alla regia, tra cui Juhn Jai-hong (Beautiful and Poongsan) e Jang Hoon (Rough Cut).

Il British Board of Film Classification ritardò l’uscita di The Isle (2000) di Kim Ki-duk nel Regno Unito a causa di casi di crudeltà verso gli animali nel film.

Riguardo alle scene in cui una rana viene scuoiata dopo essere stata picchiata a morte e il pesce viene mutilato, il regista ha dichiarato: “Abbiamo cucinato tutto il pesce che abbiamo usato nel film e li abbiamo mangiati, esprimendo il nostro apprezzamento. Ho fatto molta crudeltà su animali nei miei film. E avrò la coscienza sporca per il resto della mia vita “.

Leggi anche: Muore Immortan Joe di “Fury Road”; Hugh Keays-Byrne, 73 anni, ha interpretato i cattivi in due film di “Mad Max”
Seguiteci anche su Facebook & Twitter


Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it