La MLB aggiorna il codice di condotta relativo a molestie e discriminazioni a seguito di accuse

La Major League Baseball (MLB) ha aggiornato il suo codice di condotta relativo a molestie e discriminazioni sulla scia di storie recenti che descrivono in dettaglio le presunte molestie da parte del direttore generale dei New York Mets Jared Porter e l'attualmente sospeso allenatore di lancio dei Los Angeles Angels Mickey Callaway.
sei in  Sport

11 mesi fa - 11 Febbraio 2021

La MLB e il nuovo codice di condotta sulle molestie e discriminazioni

La Major League Baseball (MLB) ha aggiornato il suo codice di condotta relativo a molestie e discriminazioni sulla scia di storie recenti che descrivono in dettaglio le presunte molestie da parte del direttore generale dei New York Mets Jared Porter e l’attualmente sospeso allenatore di lancio dei Los Angeles Angels Mickey Callaway.

Il codice di condotta, guidato dal nuovo chief people and culture officer della MLB Michele Meyer-Shipp, promette che “tutto il personale della MLB e del Club sarà ritenuto responsabile per la condotta inappropriata, indipendentemente dalla loro anzianità, grado o statura”.

In una dichiarazione, la MLB ha affermato di essere “impegnata a garantire che tutte le persone che lavorano dentro e intorno al gioco siano accolte e trattate allo stesso modo, con dignità, rispetto e professionalità. Per raggiungere questo obiettivo, MLB e i suoi Club continueranno a sforzarsi di creare ambienti in cui le persone si sentono al sicuro e accettate e a proprio agio a parlare senza timore di recriminazioni, ritorsioni o esclusioni “.

La hotline anonima della MLB, chiamata “Speak Up”, sarà gestita da una terza parte esterna e il suo contenuto sarà esaminato dal team competente o dall’ufficio del commissario, a seconda della natura dell’accusa.

Un volantino che sarà affisso sui muri di ogni clubhouse della major league in questa stagione delinea tre passaggi per coloro che hanno informazioni sulla cattiva condotta sessuale e afferma che “se si scopre che si è verificato un illecito, verranno intraprese azioni correttive. A seconda della gravità del situazione, l’azione correttiva può assumere la forma di un avvertimento, una sospensione, la cessazione del rapporto di lavoro o qualsiasi altra misura a disposizione di un Club o del Commissario. ”

La lega ha anche inviato un promemoria alle squadre che richiedono una formazione contro le molestie e la discriminazione che deve essere completata entro la fine di marzo dai cinque dipendenti più anziani delle operazioni di baseball e dai cinque dipendenti aziendali più anziani.

Ha inoltre incoraggiato le squadre ad adottare una formazione annuale in un formato simile per tutto il personale non giocatore, le squadre organizzano già seminari per molestie sessuali e violenza domestica per i giocatori della major league ogni primavera. La MLB in precedenza richiedeva alle squadre di sottoporsi a una formazione contro le molestie e la discriminazione almeno ogni tre anni dal 2018 al 2020, ma non specificava la leadership senior e non stabiliva un approccio generale all’istruzione.

I casi incriminati

Il 18 gennaio, ESPN ha riportato una serie di messaggi di testo espliciti e non richiesti che Porter ha inviato a una giornalista nel 2016 mentre lavorava per i Chicago Cubs, uno dei quali includeva un’immagine di un pene eretto. Porter ha riconosciuto i messaggi di testo ed è stato licenziato il giorno successivo dai Mets.

Due settimane dopo, The Athletic ha pubblicato un rapporto in cui cinque donne nei media sportivi hanno accusato Callaway di comportamento inappropriato che includeva l’invio di fotografie a torso nudo, una richiesta di foto di nudo, spingendo gli Angels a sospenderlo durante un’indagine in corso. Callaway, ha detto una fonte, inizialmente ha negato qualsiasi accusa.

Diverse squadre, in particolare Mets, Cleveland Indians e Cubs, che in precedenza impiegavano Porter o Callaway o entrambi, hanno cercato modi per aggiornare il loro processo di controllo e installare nuovi protocolli sulla scia di tali rapporti.

Meyer-Shipp, che è stato assunto ad agosto dopo aver ricoperto il ruolo di responsabile della diversità e dell’inclusione presso la società di contabilità KPMG, sta anche rivedendo la “Regola Selig” che esortava i team a considerare le minoranze per posizioni di rilievo.

Il nuovo codice di condotta insiste sull’inclusione, l’accettazione e l’uguaglianza, definisce le molestie e la discriminazione e incoraggia i dipendenti della lega a segnalare comportamenti osceni.

Il volantino afferma che le segnalazioni di comportamenti inappropriati “saranno mantenute riservate per quanto possibile per condurre un’indagine approfondita e consentito dalla legge” e ha definito la ritorsione contro tali denunce “una grave violazione”.

Molestie e discriminazioni non hanno posto nella Major League Baseball”, ha detto la MLB come parte della sua dichiarazione. “Siamo grati per il coraggio delle donne che hanno condiviso le loro storie, e crediamo che un dialogo aperto sia una parte importante del progresso. Dobbiamo lavorare per costruire un campo di gioco equo per tutti coloro che sono coinvolti nel nostro gioco”.

Leggi anche: Lewis Hamilton e Mercedes concordano un accordo di un anno con un impegno comune per “maggiore diversità e inclusione”
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

La MLB aggiorna il codice di condotta relativo a molestie e discriminazioni a seguito di accuse
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Sport Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST baseball mlb Oggi