L’almanacco di oggi (12 febbraio) (1809 / 1989)

L'almanacco di oggi si soffermerà su due fatti avvenuti oggi (12 febbraio)... però nel 1809 e nel 1989. Vediamo assieme quali sono!
sei in  Mondo

11 mesi fa - 12 Febbraio 2021

L’almanacco di oggi (12 febbraio) (1809 / 1989)

L’almanacco di oggi si soffermerà su due fatti avvenuti oggi (12 febbraio)… però nel 1809 e nel 1989. Vediamo assieme quali sono!

12 febbraio 1809: nasce Charles Darwin
Il 12 febbraio 1809 nasce a Shrewsbury lo scienziato inglese Charles Darwin. Fin dalle scuole superiori mostra un grande interesse per le materie scientifiche e si appassiona al collezionismo di insetti e uova di uccelli.

Inizia nel 1825 a seguire i corsi di medicina all’ Università di Edimburgo, ma tre anni dopo li abbandona e si sposta a Cambridge dove si diploma in storia naturale. Nel 1831 viene invitato a partecipare, come naturalista non pagato, a un viaggio intorno al mondo sul veliero Beagle, una nave della Marina Britannica adibita a esplorazioni scientifiche.

Si imbarca ed ha l’opportunità di studiare da vicino un gran numero di campioni di varie specie. Il viaggio dura ben cinque anni e tocca numerose località dei continenti meridionali e isole sperdute negli oceani.

A ogni approdo Darwin esplora i più svariati angoli di quegli ambienti naturali e, da scienziato contemporaneo, affronta temi e problemi delle più varie scienze naturali, come la botanica, la zoologia, la geologia, la paleontologia, la meteorologia, l’ecologia e l’etologia. Sulla base di tutte le informazioni raccolte, Darwin intuisce il percorso dell’evoluzione della vita, alla cui base sta un concetto molto semplice: una forma complessa deriva da una forma più semplice.

Delinea una vera e propria teoria scientifica basata sull’influenza ambientale, che può determinare variazioni negli esseri viventi in parte vantaggiose per gli individui che le presentano. Intuisce che gli esseri viventi lottano tra loro per la loro tendenza insopprimibile a moltiplicarsi.

Ne deriva che gli individui in cui si manifestano mutamenti vantaggiosi hanno maggiori probabilità di sopravvivere nella lotta per la vita e mostrano la tendenza a lasciare in eredità ai loro discendenti tali caratteri acquisiti.

L’elaborazione delle idee di Darwin dura ben 23 anni dopo il suo ritorno dal viaggio intorno al mondo e culmina nel 1859 con la pubblicazione de “L’origine delle specie”, subito seguita da successo e polemiche. Da questo pilastro della letteratura scientifica nasce nel 1871 “L’origine dell’uomo” e sono nuovamente successo e polemiche. Darwin proseguì i suoi studi naturalistici sino quasi al 1882, anno della sua morte.

12 febbraio 1989: muore Thomas Bernard
Thomas Bernhard è un autore che a pieno titolo può essere annoverato tra i classici della letteratura mondiale. Nasce a Heerlen, Olanda, il 9 febbraio 1931 da genitori austriaci.

Il padre è un falegname, la madre Herta Bernhard è figlia di uno scrittore. La breve relazione tra i due si conclude con la gravidanza di Herta: quando l’uomo viene a sapere che la ragazza aspetta un figlio, scappa in Germania e di lui si perdono le tracce.

Nella ultracattolica Austria le gravidanze al di fuori del matrimonio sono considerate scandalose, così Herta deve fuggire
da casa e raggiungere l’Olanda per poter mettere al mondo Thomas. Dopo il parto Herta rientra in famiglia e affida il neonato ai nonni, con i quali Thomas vive gli anni dell’infanzia e dell’adolescenza.

Thomas si rivela presto un bambino problematico e i primi approcci con la scuola sono disastrosi: dopo iniziali risultati da primo della classe, perde presto interesse allo studio e già in terza elementare rischia la bocciatura.

Frequenta poi il liceo classico ma non lo conclude. A diciotto anni si ammala di tisi e viene ricoverato in sanatorio ed è lì che inizia a scrivere e poi a pubblicare racconti su quotidiani e riviste. Nel 1963 esce il suo primo romanzo “Gelo” che ottiene un grande successo di critica e vince il prestigioso premio Brema.

Sferra duri attacchi, che suscitano scandalo, alle istituzioni statali e a importanti personaggi politici. A partire dagli anni settanta si dedica intensamente al teatro e nel 1975 pubblica il romanzo “Correzione”, che alcuni critici considerano il suo capolavoro. Muore a Gmunden nel 1989.

Scrittore e drammaturgo tra i più letti e rappresentati del Novecento, Bernhard è autore di lavori originali e controcorrente. La sua riflessione è spesso rivolta a se stesso e nei suoi scritti sono frequenti lunghi monologhi sotto forma di dialogo.

Leggi anche: L’attivista delle donne saudite Loujain al-Hathloul è stata scarcerata dopo 1001 giorni
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

L’almanacco di oggi (12 febbraio) (1809 / 1989)
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Mondo Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST 12 febbraio Oggi storia