L’almanacco di oggi (28 marzo) (1959)
Mondo

L’almanacco di oggi (28 marzo) (1959)

L’almanacco di oggi (28 marzo 1959)

L’almanacco si soffermerà su un fatto avvenuto oggi (28 marzo)…però nel 1959. Vediamo assieme qual è!

28 marzo 1959: la Cina scioglie il governo del Tibet.
Il 28 marzo 1959 la Cina sconfigge la rivolta tibetana nata il 10 marzo e scioglie il governo del Tibet assumendone il totale controllo; il Dalai Lama ripara in esilio in India.

Il Tibet, stato teocratico, che per molti secoli aveva goduto di una quasi totale autonomia, divenuto nel XVIII secolo una sorta di Stato satellite della Cina, nel 1949, alla fine della Guerra Civile cinese, diviene oggetto delle mire espansionistiche del nuovo governo comunista di Pechino, che parla di un prossimo inglobamento del Tibet stesso.

Il governo di Lhasa, capitale del Tibet, deve suo malgrado prepararsi ad un imminente attacco cinese che, infatti, non tarda a verificarsi: nell’ottobre del 1950 le truppe comuniste occupano i principali centri tibetani travolgendo il piccolo esercito tibetano molto male armato ed equipaggiato.

Negli scontri oltre 4.000 tibetani cadono sul campo, mentre i cinesi hanno circa un migliaio tra morti e feriti. Ai primi di novembre, sotto l’incalzare degli eventi, i capi religiosi e politici dello stato himalayano conferiscono, nonostante la sua giovane età, pieni poteri al Dalai Lama.

Nel 1954 il Dalai Lama, nel tentativo di trovare un accordo con l’occupante, compie una visita di cortesia a Pechino dove ha diversi incontri con Mao Tsetung e Ciu En Lai, ma nonostante le assicurazioni ricevute, al suo rientro in patria trova in Tibet una situazione drammatica.

Alle innumerevoli angherie e violenze compiute dai cinesi ai danni della popolazione e dei monasteri, i tibetani rispondono dando vita a un vasto movimento di resistenza, attivo in pratica in tutta la parte nord-orientale del Paese.

Durante tutto il 1957 e il 1958 l’esercito cinocomunista risponde colpendo la popolazione civile, bombardando villaggi, distruggendo monasteri. Ad ogni azione dei guerriglieri seguono immancabilmente sanguinose rappresaglie.

L’inizio del marzo 1959 è il momento del coinvolgimento degli Stati Uniti, con l’incarico alla CIA di addestrare la resistenza tibetana: proprio con il supporto statunitense viene organizzata una rivolta (10 marzo 1959), repressa duramente dai cinesi con 80.000 morti e 300.000 profughi.

Il Dalai Lama allora espatria e chiede asilo politico in India, ove viene stabilito un governo tibetano in esilio, nella città di Dharamsala.

Leggi anche: L’oroscopo di oggi (28 marzo 2021)

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it