L’Egitto costruisce un muro di sicurezza in cemento per proteggere Sharm el-Sheikh

L'Egitto afferma che un muro di cemento e filo di ferro di 36 chilometri di recente costruzione che circonda Sharm el-Sheikh aiuterà a proteggere il turismo.
sei in  Viaggi

11 mesi fa - 9 Febbraio 2021

L’Egitto e il muro di Sharm el-Sheikh

L’Egitto afferma che un muro di cemento e filo di ferro di 36 chilometri di recente costruzione che circonda Sharm el-Sheikh aiuterà a proteggere il turismo nella località del Mar Rosso sulla punta meridionale della penisola del Sinai.

Le autorità del Sinai meridionale sperano di rivitalizzare il turismo, che è stato duramente colpito dagli sconvolgimenti dopo la rivolta egiziana del 2011, lo schianto di un aereo passeggeri russo nel Sinai nel 2015 e la pandemia di coronavirus.

Nel 2005, gli attentati a Sharm el-Sheikh hanno ucciso dozzine in uno degli attacchi militanti più mortali in Egitto.

Il muro di sicurezza è costituito da lastre di cemento con tratti di rete metallica che separano il resort dal deserto circostante. Alcune delle lastre sono contrassegnate con simboli di pace neri.

Chi entra in città su strada deve attraversare uno dei quattro cancelli dotati di telecamere e scanner.

Sharm el-Sheikh

Sharm el-Sheikh si trova a circa 360 km (224 miglia) a sud della costa mediterranea settentrionale del Sinai, dove si è concentrata un’insurrezione da parte dei militanti islamisti.

“La distanza tra loro è enorme, in più c’è una grande sicurezza con la Seconda Armata dell’Egitto che protegge il Nord Sinai e la Terza Armata che protegge il Sud Sinai”, ha detto ai giornalisti il governatore del Sud Sinai Khaled Fouda durante un tour della zona nel fine settimana.

“Saranno perquisiti, le telecamere di sicurezza li identificheranno, i veicoli passeranno attraverso una scansione, in modo che quando arriveranno in città, sarà dopo un’operazione di ricerca completa”.

Un museo che ospita antichi manufatti egizi è stato aperto a Sharm el-Sheikh lo scorso anno tra gli sforzi per diversificare le attività turistiche nella località balneare.

Anche un’università intitolata al re Salman dell’Arabia Saudita è stata recentemente aperta in città.

Prima della pandemia di coronavirus, Sharm el-Sheikh ha spesso ospitato vertici internazionali a cui ha partecipato il presidente Abdel Fattah al-Sisi.

Leggi anche: Valentino Rossi parla per la prima volta della fidanzata Francesca Sofia: “Il segreto del nostro amore è…”
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

L’Egitto costruisce un muro di sicurezza in cemento per proteggere Sharm el-Sheikh
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Viaggi Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Egitto Oggi Sharm el-Sheikh turismo