Luciana Littizzetto risponde alla querela di Wanda Nara: “Il sessismo è un’altra cosa”

La comica ha replicato alle parole di Wanda Icardi che l'ha denunciata dopo le battute volgari sui suoi scatti a cavallo.
sei in  Gossip

1 anno fa - 14 Dicembre 2020

La querelle tra Luciana Littizzetto e la showgirl argentina Wanda Nara non sembra affatto placarsi. Durante la puntata di ieri, domenica 13 dicembre, di “Che Tempo che Fa” la comica torinese ha nuovamente replicato alla moglie e procuratrice del calciatore Mauro Icardi che si era dichiarata indignata per una battuta infelice che la collega di Fabio Fazio le aveva rivolto.

La volgare battuta della Littizzetto su Wanda Icardi

La battuta infelice in questione era stata fatta la settimana scorsa dalla Littizzetto a commento a una foto più che osé di Wanda, svestita in sella a un cavallo.

“Quando si dice cavalcare a pelo, tra i due quello più vestito è il cavallo. Mi chiedo come è stata issata su: l’hanno messa su a peso, e poi lei si sta tenendo con la sola forza delle unghie e credo della Jolanda prensile. Spiegami dove è finito il pomello della sella, secondo me si arpiona in questo modo.”

A distanza di alcuni giorni l’ex opinionista del Grande Fratello Vip aveva scelto di commentare l’increscioso accaduto, dichiarando di essersi sentita profondamente ferita da quella strampalata ironia considerata poco lusinghiera non solamente verso di lei ma nei confronti di tutte le donne. Wanda aveva inoltre aggiunto che presto la comica avrebbe ricevuto una notifica giudiziaria in merito.

La nuova replica di Luciana Littizzetto

Ieri la Littizzetto ha quindi difeso il suo lavoro e la sua comicità rispetto a chi, dice, non sa ridere di se stessa e del mondo che la circonda.

“Che il cielo benedica le donne che sanno ridere di loro, che si fanno prendere in giro perché questa è la vera uguaglianza. Un comico può capitare che faccia una battuta un po’ esagerata, ma il sessismo è un’altra cosa. Quello è l’odio nei confronti delle donne, la violenza di genere, la discriminazione sul lavoro. Poi è anche pensare che le donne siano inferiori agli uomini, è la mutilazione dei genitali femminili per impedire alle donne di provare piacere. Non solo di impedirle di fare una foto svestita sul cavallo, ma impedirle anche solo di parlare. Se una donna fa una battuta discutibile su un’immagine discutibile di una donna è sessismo? No. Perché c’è la libertà di pubblicare quello che ti pare e di parlarne come ti pare. A ogni azione, una reazione. Punto. Quindi è solo un fenomeno della fisica e in questo caso del fisico.

Infine, l’elogio rivolto a tutte le donne dello spettacolo che, destinatarie delle sue salaci battute in passato, hanno saputo ridere e divertirsi delle sue battute, al contrario di Wanda:

Che siano benedette la Marcuzzi e la De Filippi, la D’urso e la Hunziker, la Ferragni, Filippa. E che sia santificata la Belen e le Rodriguez tutte. Perché sono donne che sanno ridere. Perché ridere è una salvezza. È una delle poche cose che in questi tempi cosi duri ci ha salvato”.

Leggi anche: “Wanda Icardi sulla battuta offensiva di Luciana Littizzetto: ‘Ne risponderà giudizialmente’
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter!

Luciana Littizzetto risponde alla querela di Wanda Nara: “Il sessismo è un’altra cosa”
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin