Muore a 81 anni Phil Spector, famoso produttore musicale e assassino


Muore a 81 anni Phil Spector, famoso produttore musicale e assassino

La morte di Phil Spector

È morto Phil Spector, l’eccentrico e rivoluzionario produttore musicale che ha trasformato la musica rock con il suo metodo “Wall of Sound” e che in seguito è stato condannato per omicidio. Aveva 81 anni.

I funzionari della prigione di stato della California hanno detto che è morto sabato per cause naturali in un ospedale.

L’omicidio

Spector è stato condannato per l’omicidio dell’attrice Lana Clarkson nel 2003 nella sua villa simile a un castello ai margini di Los Angeles. Dopo un processo nel 2009, è stato condannato a 19 anni di reclusione.

La Clarkson, star di “Barbarian Queen” e di altri film di serie B, è stata trovata uccisa a colpi di arma da fuoco nell’atrio della villa di Spector sulle colline che sovrastano Alhambra, una modesta cittadina suburbana ai margini di Los Angeles.

La carriera musicale

Decenni prima, Spector era stato salutato come un visionario per aver incanalato l’ambizione wagneriana nella canzone di tre minuti, creando il “Wall of Sound” che fondeva vivaci armonie vocali con sontuosi arrangiamenti orchestrali per produrre monumenti pop come “Da Doo Ron Ron”, “Be My Baby” e “He’s a Rebel”.

Il segreto del suo suono: un assalto sovrainciso di strumenti, voci ed effetti sonori che ha cambiato il modo in cui venivano registrati i dischi pop. Ha chiamato il risultato, “Piccole sinfonie per i bambini”.

Verso i 25 anni le sue “piccole sinfonie” avevano prodotto quasi due dozzine di singoli di successo e lo avevano reso milionario. “You’ve Lost That Lovin ‘Feeling”, la ballata operistica dei Righteous Brothers che ha scalato le classifiche nel 1965, è stata classificata come la canzone più suonata alla radio e alla televisione – contando le numerose cover – nel 20 ° secolo.

I Beatles

Nel 1969, Spector fu chiamato a salvare l’album “Let It Be” dei Beatles, una travagliata produzione di “ritorno alle origini” segnata dal dissenso all’interno della band.

Anche se Lennon ha elogiato il lavoro di Spector, il compagno di band Paul McCartney era infuriato, soprattutto quando Spector ha aggiunto archi e un coro a “The Long and Winding Road” di McCartney.

Anni dopo, McCartney avrebbe supervisionato un “Let it Be” remixato, rimuovendo i contributi di Spector.

Spector ha lavorato all’acclamato triplo album post-Beatles di George Harrison, “All Things Must Pass”, ha co-prodotto “Imagine” di Lennon e “Some Time in New York City”, che includeva la foto di Spector su una didascalia che diceva: “Conoscerlo è amarlo.”

Spector ha avuto anche un ruolo cinematografico memorabile, un cameo come spacciatore in “Easy Rider”. Lo stesso produttore è stato interpretato da Al Pacino in un film della HBO del 2013.

Leggi anche: Gli ultimi giorni di John Lennon sono stati felici secondo un nuovo libro
Seguiteci anche su Facebook & Twitter


Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it