Occupazione Femminile: l’Italia maglia nera a livello europeo con le regioni meridionali
Italia

Occupazione Femminile: l’Italia maglia nera a livello europeo con le regioni meridionali

Occupazione Femminile: l’Italia maglia nera a livello europeo con le regioni meridionali

L’Italia ha l’ultimo posto  per il tasso di occupazione femminile più alto in Europa, con quattro regioni meridionali tra le cinque peggiori nell’UE27 nel 2020; dietro solo a Mayotte, una regione d’oltremare della Francia.

Nell’anno della pandemia, i dati Eurostat mostrano che il tasso di occupazione femminile in Europa era in media del 62,4% per le donne tra i 15 ei 64 anni, ma in tre regioni d’Italia il tasso era inferiore al 30%:

Campania al 28,7%, la Calabria in aumento al 29% e la Sicilia con il 29,3%.

Il dato di Puglia è sceso al 32,8%, mentre la regione francese di Mayotte si è fermata al 23,9%. In Italia il tasso di occupazione femminile è diminuito dell’1,1% nel corso dell’anno, dal 50,1% al 49% (-0,6% nell’UE).

Una situazione simile si osserva nella regione di Ankara in Turchia, dove lavora il 28,7% delle donne di età compresa tra 15 e 64 anni.

Mentre in Germania la media complessiva è del 73,1% (ma ci sono regioni che superano il 78%).

Di conseguenza, se l’Italia è tra i Paesi con il tasso di occupazione femminile più basso (è il peggiore in Grecia: 47,5%); la situazione si complica considerando le singole regioni proprio a causa delle forti differenze a livello territoriale.

Infatti, mentre il tasso medio di occupazione femminile in Italia è inferiore del 13,4% rispetto alla media UE, alcune regioni sono allo stesso livello (ad esempio, l’Emilia-Romagna, dove è del 62%), mentre altre sono in ritardo di oltre 33%.

Il divario è meno significativo se guardiamo all’occupazione maschile con un tasso di occupazione totale in Italia compreso tra 15 e 64 anni di 67: 2% nel 2020 rispetto alla media UE del 72,8%.

In molte regioni del nord i tassi di occupazione maschile sono superiori alla media europea, come la Lombardia (74,3%) e l’Emilia (75,5%); mentre nelle varie regioni meridionali è leggermente superiore.

In Campania e Calabria il tasso di occupazione è del 53,3%, mentre in Sicilia è del 52,9%, e in questa regione è aumentato nel 2020 (dal 52,6%), nonostante la pandemia insieme al Friuli Venezia Giulia.

In Germania, l’occupazione maschile è in media del 79,1% e a Schwaben dell’85,6%. 6%), nonostante la pandemia insieme al Friuli Venezia Giulia.

Leggi anche: Un quarto monolite è stato trovato al largo della costa meridionale dell’Inghilterra.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter


Condividi

redazione

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it