Per smettere di fumare sigarette elettroniche gratuite negli ospedali inglesi

Uno studio ha scoperto che il 10% degli ex fumatori aveva ripreso l'abitudine dall'inizio della pandemia
sei in  Mondo

6 mesi fa - 29 Maggio 2021

Per smettere di fumare sigarette elettroniche gratuite negli ospedali inglesi.

Ogni fumatore che si reca al pronto soccorso, per qualsiasi motivo, riceve una sigaretta elettronica gratuita insieme a liquidi a sufficienza per una settimana.

La UK Electronic Cigarette Industry Association (ukvia) ha annunciato la decisione del NHS (British National Health Service) di fornire sigarette elettroniche ai fumatori che si recheranno nei dipartimenti di pronto soccorso britannici.

Come parte di uno studio condotto dall’Università dell’East Anglia, per la prima volta in assoluto, da questo autunno l’Nhf fornirà evaporatori e liquidi elettronici per i fumatori che andranno nei dipartimenti di emergenza di cinque ospedali in tutto il Regno Unito per “aiutarli a smettere di fumare”.

Per anni, Ukvia ha fatto una campagna per riconoscere le sigarette elettroniche come il metodo migliore e più efficace per ridurre il fumo, con organizzazioni sanitarie tra cui Public Health England e Cancer Research, tutte a sostegno delle sigarette elettroniche per aiutare a lasciare.

Il mese scorso Cancer Research Inglese ha ribadito il suo sostegno ai dispositivi di svapo come trattamento per aiutare i fumatori a smettere di fumare; mentre Public Health ha costantemente affermato che le sigarette elettroniche sono molto meno dannose del fumo.

Il test, finanziato dal National Institutes of Health Research, arriva dopo che nuovi scioccanti dati rilasciati da Mintel hanno mostrato che:

il 39% dei fumatori di età compresa tra 18 e 34 anni ha affermato di fumare regolarmente a causa dello stress da Covid-19.

Lo studio ha anche scoperto che il 10% degli ex fumatori aveva ripreso l’abitudine dall’inizio della pandemia.

Inoltre, secondo gli esperti, i dipartimenti di emergenza vedono oltre 24 milioni di persone ogni anno, di cui circa un quarto sono fumatori attuali.

“Questo è un momento estremamente importante nella storia delle sigarette elettroniche e della riduzione dei danni”, ha affermato John Dunne, Direttore generale di UKVIA.

Dunne ha anche ribadito l’invito al governo, alla vigilia di questo processo, a dare alle sigarette elettroniche maggiori opportunità di promuoversi; come alternativa alla riduzione dei danni del fumo per rivedere la legislazione sui prodotti correlati al tabacco a maggio.

E infatti, in tutto il mondo ci sono voci di esperti che cercano il supporto di alternative senza fumo dalla legislazione.

Tra queste ci sono alternative con sigarette che non bruciano, ma riscaldano il tabacco, evitando così il rilascio di migliaia di sostanze chimiche generate dalla combustione delle sigarette.

L’alternativa al riscaldamento di Philip Morris International, IQOS, è autorizzata dalla Food and Drug Administration statunitense come prodotto a rischio modificato; aprendo la strada alla riduzione del danno negli Stati Uniti.

Per smettere di fumare sigarette elettroniche gratuite negli ospedali inglesi.

Leggi anche: Il commercio elettronico distrugge più posti di lavoro di quanti ne crea?

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Per smettere di fumare sigarette elettroniche gratuite negli ospedali inglesi
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Mondo Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST