Sanzione dell’Antitrust a Google per abuso di posizione dominante: multa per più 100 milioni di euro

L'Autorità Italiana Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato il colosso del web
sei in  Tecnologia

7 mesi fa - 13 Maggio 2021

Sanzione dell’Antitrust a Google per abuso di posizione dominante: multa per più 100 milioni di euro.

L’Autorità Italiana Garante della Concorrenza e del Mercato, più nota come l’Antitrust; ha annunciato la decisione di imporre una multa di oltre 100 milioni di euro a Google per abuso di posizione dominante.

La sanzione di 102,084 milioni di euro si basa sul rifiuto del colosso di Internet di ospitare un’app di terze parti sulla sua piattaforma Google Play; che gli consente di trovare stazioni di ricarica per veicoli elettrici, ha affermato in una nota l’Autorità antimonopolio italiana.

Ciò potrebbe portare a conseguenze negative per la proliferazione dei veicoli elettrici; l’utilizzo di energia pulita e il passaggio a una mobilità più sostenibile dal punto di vista ambientale.

L’Antitrust rileva che in Italia circa tre quarti degli smartphone utilizzano Android.

Inoltre, Google è un operatore assolutamente importante a livello globale nel contesto della cosiddetta economia digitale e ha una forza finanziaria molto significativa.

Vale la pena notare che Google è stata multata più volte a livello europeo per abuso di posizione dominante. L’ultima indagine ha portato a una multa record di 4,3 miliardi di euro.

L’anno scorso, l’autorità francese garante della concorrenza ha inflitto al gigante di Internet una multa di 150 milioni di euro per abuso di posizione dominante nella pubblicità su Internet.

L’Autorità ha imposto a Google di rendere disponibile su Android Auto l’app di Enel X che consente di usufruire di servizi connessi alla ricarica di veicoli elettrici.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato una sanzione di oltre 100 milioni di euro (102.084.433,91) alle società:

Alphabet Inc., Google LLC e Google Italy S.r.l. per violazione dell’art. 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea

Secondo quanto accertato dall’Autorità, Google non ha consentito l’interoperabilità dell’app JuicePass con Android Auto; una specifica funzionalità di Android che permette di utilizzare le app quando l’utente è alla guida nel rispetto dei requisiti di sicurezza e di riduzione della distrazione.

Google, rifiutando a Enel X Italia di rendere disponibile JuicePass su Android Auto; ha ingiustamente limitato le possibilità per gli utenti di utilizzare la app di Enel X Italia quando sono alla guida di un veicolo elettrico e hanno bisogno di effettuare la ricarica.

L’Antitrust ha perciò imposto a Google di mettere a disposizione di Enel X Italia, così come di altri sviluppatori di app; strumenti per la programmazione di app interoperabili con Android Auto e vigilerà sull’effettiva e corretta attuazione degli obblighi imposti.

L’Autorità si rivolgerà ad un esperto indipendente preposto all’attuazione e al monitoraggio degli obblighi imposti a cui Google dovrà fornire tutta la collaborazione e le informazioni richieste.

Sanzione dell’Antitrust a Google per abuso di posizione dominante: multa.

Leggi anche: Bill Gates su Clubhouse ha parlato di Bitcoin, Android vs iOS e Netflix.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Sanzione dell’Antitrust a Google per abuso di posizione dominante: multa per più 100 milioni di euro
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST