Sex and The City. Sarah Jessica Parker rivela: “Si parlerà dell’impatto del COVID su New York”

Sarah Jessica Parker ha confermato che il revival di Sex and the City parlerà anche con le conseguenze della pandemia sugli incontri amorosi
sei in  Televisione

12 mesi fa - 30 Gennaio 2021

L’attrice Sarah Jessica Parker ha deciso di fornire ulteriori dettagli sul revival di “Sex and the City“.

La vincitrice di quattro Golden Globes si appresta infatti a indossare nuovamente i panni di Carrie Bradshaw, uno dei personaggi più amati dal pubblico televisivo.

La Parker ha confermato a Variety che “And Just Like That…si focalizzerà in particolar modo sulle conseguenze della pandemia da COVID-19 sulla città di New York e, di rimando, sulle difficoltà che le tre protagoniste dovranno affrontare per intessere nuove relazioni amorose.

“La pandemia ha colpito duramente New York, che è la città in cui Sex and the City è ambientato. Spero che gli sceneggiatori approfondiscano le conseguenze del Covid sul luogo e sui rapporti tra le persone. Con Cynthia e Kristin siamo molto emozionate all’idea di poter lavorare nuovamente sui nostri personaggi storici e ci siamo chieste diverse volte cosa sia cambiato per loro e come vivano la nuova situazione globale”.

Carrie, Miranda e Charlotte affronteranno le vigenti norme anti-Covid con determinazione e ironia:

“Come hanno reagito alla pandemia? Sono confuse come il resto del mondo? Siamo tutte molto curiose del modo in cui gli sceneggiatori svilupperanno i personaggi di queste tre donne.

Per quanto riguarda il personaggio di Samantha Jones, la Parker ha assicurato che non sarà assolutamente rimpiazzato ma sostituito dalla presenza di New York, come ha spiegato anche Candace Bushnell, autrice del libro del 1996 da cui lo show è tratto:

“Kim è adulta e ha 64 anni. Ha preso una decisione che rispetto totalmente. Pur non facendo parte di questo revival, il personaggio di Samantha continuerà a ispirare i comportamenti di moltissime persone. Il bello è proprio questo!”

Ha stupito inoltre la riflessione della Parker per il Daily Mail in merito alla serie originale (in onda dal 1998 al 2004) che, secondo l’attrice, non sarebbe invecchiata benissimo.

“Sex and the City di oggi non può che essere diverso da quello originale. D’altronde, le idee di oggi sono differenti rispetto a quelle di allora e non adeguarsi sarebbe sbagliato. Comportarsi come allora suonerebbe davvero bizzarro. Ogni epoca storica va interpretata in modo singolare.”

Leggi anche: Rita Moreno: “Marlon Brando mi costrinse ad abortire. Poco dopo tentai il suicidio”
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter!

Sex and The City. Sarah Jessica Parker rivela: “Si parlerà dell’impatto del COVID su New York”
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin