Stuprano una 14enne nel cimitero e postano il video della violenza sessuale sui social: la ragazza si suicida
Mondo

Stuprano una 14enne nel cimitero e postano il video della violenza sessuale sui social: la ragazza si suicida

Stuprano una 14enne nel cimitero e postano il video della violenza sessuale sui social: la ragazza si suicida.

Una ragazza di 14 anni si è suicidata in Belgio dopo essere stata stuprata da cinque persone in un cimitero, che poi hanno condiviso immagini di violenza sessuale online.

Un’azione scioccante che ha portato alla morte di una minorenne mentre ha sconvolto un’intera società.

Il grave incidente è avvenuto a Gavere, dove la 14enne era partita per incontrare una sua amica nei pressi di un cimitero.

In realtà la stava aspettando con altre 4 persone, che poi hanno abusato della ragazza violentata sessualmente.

Durante lo stupro, hanno fatto video e foto che sono stati successivamente pubblicati sui social network.

4 giorni dopo l’evento choc, la ragazza minorenne si è tolta la vita e solo allora i familiari e la polizia sono riusciti a capire cosa fosse successo.

È stato il fidanzato dell’adolescente violentata a raccontare tutto quello che era successo.

La polizia ha arrestato cinque aggressori, di età compresa tra i 14 ei 19 anni, e anche due dei minori stupratori erano fratelli.

La morte e lo stupro di un minore sono stati descritti come una “tragedia disumana”.

Tali casi di stupro di gruppo vengono continuamente registrati nel mondo.

Le vittime di violenza sessuale sono ragazze minorenni, che vengono ricattate e minacciate, provocando loro non solo danni fisici, ma anche gravi conseguenze emotive e sociali.

Lo stupro è un reato penale e una grave violazione dei diritti umani e purtroppo questi non sono casi isolati.

La società deve reagire e porre fine alla violenza contro le donne e proteggerle, poiché le vittime della violenza non sono i colpevoli.

Stuprano una 14enne nel cimitero e postano il video della violenza sessuale sui social: la ragazza si suicida e 5 giovani arrestati

Leggi anche: Giornata dello stupro sulle donne: da TikTok arriva l’ennesima vergona dei social network-

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

  • TAG :

Condividi

redazione

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it