Super League Europea: scontro tra i grandi club del calcio e la Uefa

sei in  Sport

7 mesi fa - 6 Maggio 2021

Super League Europea: scontro tra i grandi club del calcio e la Uefa.

La UEFA sta valutando la possibilità di imporre sanzioni severe ai 12 club che hanno provato a creare la Super League Europea.

Il torneo fallì solo 48 ore dopo il suo annuncio, ma rialzò la sede del calcio europeo e provocò un’ondata di malcontento tra gli appassionati di calcio.

Le società più colpite dalle sanzioni della UEFA saranno Real Madrid, Barcellona, ​​Juventus e Milan, che possono essere eliminate dai tornei europei per due stagioni.

Questa è la sanzione disciplinare massima e dovranno affrontare multe economiche.

Le sentenze per i quattro club saranno annunciate entro la metà di questo mese. Sono attualmente in corso trattative a caldo con le persone coinvolte nella Super League.

Sette di loro di fronte ad Arsenal, Atletico Madrid, Chelsea, Liverpool, Tottenham, Manchester United e Manchester City hanno già stretto la mano ad Alexander Cheferin, e l’Inter è vicina allo stesso.

Il resto delle società, ovvero Real Madrid, Barcellona, ​​Juventus e Milan, non hanno ancora abbandonato del tutto il progetto per la Super League.

Tuttavia, la UEFA non vuole affrettare i rigori e l’approccio è nelle negoziazioni individuali con ciascuna delle parti coinvolte.

La risposta alla UEFA (Union of European Football Associations) non si è fatta attendere.

Fonti vicine alla Superlega fanno sapere di non prendere in considerazione l’ipotesi di sanzioni che la UEFA vorrebbe adottare nei confronti dei club calcististi.

“Non c’è possibilità di esclusione dei club dalle competizioni europee, c’è un ordine del tribunale di Madrid che lo impedisce chiaramente”.

Leggi anche: Nasce la Super League dopo la spaccatura con la Uefa.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Super League Europea: scontro tra i grandi club del calcio e la Uefa
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Sport Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST