Senza categoria

Un parco a tema dello Utah ha fatto causa a Taylor Swift per il titolo dell’album “Evermore”

Un parco a tema dello Utah ha fatto causa a Taylor Swift per il titolo dell’album “Evermore”

L’Evermore Park dello Utah ha intentato una causa federale contro Taylor Swift sostenendo che il titolo del suo ultimo album viola i marchi del parco a tema.

Il parco chiede milioni di dollari di risarcimento danni, secondo i documenti del tribunale depositati presso la Corte distrettuale dello Utah.

La Swift ha pubblicato l’album “Evermore” a dicembre. Era il suo secondo album del 2020 ed è arrivato due volte al numero uno delle classifiche Billboard Top 200.

L’Evermore Park si trova a circa mezz’ora a sud di Salt Lake City e si basa sul tema di un fantastico villaggio europeo.
La causa sostiene che il parco e il CEO Ken Bretschneider hanno investito circa $ 37.000.000 nella creazione e promozione di Evermore Park e del marchio Evermore.

Ha detto che gli affari e la reputazione del parco sono stati danneggiati a causa dell’album.
Un portavoce di Swift ha respinto le affermazioni in una dichiarazione e ha detto che il parco stava avendo difficoltà finanziarie prima che il suo album fosse pubblicato.

A giugno 2020, sono state intentate almeno cinque azioni legali contro Bretschneider e il gruppo Evermore da importanti società di costruzioni come Sunroc, AGC Drywall and Construction, Geneva Rock, Mountain Point Landscaping, EME Mechanical, Kreativ Woodworks e NFH Distributing (Beehive Brick and Stone).

Una inchiesta del quotidiano Utah Business ha scoperto però che il traffico al sito web di Evermore Park è aumentato dopo che l’album è stato rilasciato e che i visitatori del parco e i fan sui social media hanno chiesto ai membri dello staff se il parco avesse collaborato con Taylor.

L’album ha anche allontanato Evermore Park dalla prima pagina dei risultati di ricerca di Google, secondo la denuncia del parco.
La causa ha affermato di avere marchi per il nome Evermore su abbigliamento, parchi a tema e servizi di intrattenimento risalenti al 2015.

Si afferma anche che parte della merce venduta sul sito web di Taylor Swift viola tali marchi e vengono chiesti 2 milioni di dollari per ciascuno dei tipi di beni e servizi venduti dalla Swift.

Leggi anche: Morgan Wallen: la star del country sospesa dalla sua etichetta discografica dopo un insulto razzista
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it