Una donna di 90 anni è la prima persona a ricevere il vaccino Pfizer COVID-19 nel Regno Unito

sei in  Salute

di  Redazione

Una donna di 90 anni è la prima persona a ricevere il vaccino Pfizer COVID-19 nel Regno Unito

8 Dicembre 2020

Condividi

Il vaccino britannico

Secondo quanto riferito, Margaret Keenan, 90 anni, ha affermato di sentirsi “privilegiata” quando è diventata la prima persona nel Regno Unito a ricevere il vaccino Pfizer / BioNTech contro il coronavirus a Coventry, in Inghilterra.

La BBC ha riferito che il vaccino è stato somministrato alle 6:30.
Si prevedeva che circa 800.000 dosi del vaccino sarebbero state messe a disposizione per l’inizio del programma di immunizzazione oggi, un giorno che il segretario alla sanità Matt Hancock avrebbe definito “V-Day”, un cenno ai trionfi nella seconda guerra mondiale.

Il Regno Unito è stato il primo paese ad autorizzare il vaccino per uso di emergenza. Negli studi, il vaccino ha dimostrato di avere un’efficacia di circa il 95%.

Le vaccinazioni verranno somministrate a partire da oggi in circa 50 centri ospedalieri in Inghilterra. Anche Scozia, Galles e Irlanda del Nord inizieranno il lancio delle vaccinazioni lo stesso giorno.

“Mi sento così privilegiato ad essere la prima persona vaccinata contro il Covid-19, è il miglior regalo di compleanno anticipato che potrei desiderare perché significa che posso finalmente aspettare con impazienza di trascorrere del tempo con la mia famiglia e gli amici nel nuovo anno dopo essere stata da sola per la maggior parte dell’anno”, ha detto la Keenan.

Anthony Fauci

Il dottor Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, ha suscitato polemiche in precedenza quando ha affermato che le autorità di regolamentazione del Regno Unito non hanno agito “con la stessa attenzione” della Food and Drug Administration degli Stati Uniti.

Fauci ha rettificato però giovedì dicendo che intendeva affermare che le autorità statunitensi fanno le cose in modo diverso dalle loro controparti britanniche, non meglio. Evidentemente però i suoi commenti non erano stati formulati correttamente.

Il boom negli Stati Uniti

La scorsa settimana gli Stati Uniti hanno registrato un numero record di nuovi casi e morti di coronavirus, tra le preoccupazioni degli esperti medici per il virus in aumento prima dei mesi invernali.

Ci sono stati 1,37 milioni di nuovi casi di coronavirus negli Stati Uniti la scorsa settimana, secondo i dati della Johns Hopkins University. Venerdì sono stati segnalati 227.885 nuovi casi giornalieri.

Leggi anche: Le app per tracciare il virus funzionano veramente?
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Salute

Ayurvedica: principi e benefici Yoga, i benefici su mente e corpo
leggi articoli di  Salute
TEMI DI QUESTO POST Corona Covid Gran bretagna Oggi vaccino