Vaccinazioni anti-Covi agli over 40: arriva l’ok del Generale Figliuolo

Il Governo sta accelerando drasticamente la sua campagna di vaccinazione e le regioni si stanno preparando a offrire vaccinazioni a persone dai 40 anni in su. 
sei in  Italia

7 mesi fa - 14 Maggio 2021

Vaccinazioni anti-Covi agli over 40: arriva l’ok del Generale Figliuolo.

Il Governo sta accelerando drasticamente la sua campagna di vaccinazione e le regioni si stanno preparando a offrire vaccinazioni a persone dai 40 anni in su.

Questo è il piano del Generale Francesco Paolo Figliuolo, che dal mese di marzo, è stato nominato commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica covid-19

Le persone over 40 sono la prossima categoria a iscriversi alle vaccinazioni in diverse regioni e province autonome d’Italia da lunedì 17 maggio.

Mercoledì, in una lettera alle autorità regionali, Commissario Figliuolo ha dato il via libera alle Regioni per passare al prossimo gruppo prioritario; solo una settimana dopo aver chiesto loro di aprire gli appuntamenti per gli over 50.

Sebbene i gruppi prioritari siano identificati nel piano vaccinale nazionale italiano; ciascuna delle 20 regioni ha il proprio programma di vaccinazione in base alla popolazione e alle dosi disponibili.

Il Commissario ha sottolineato che la priorità dovrebbe continuare ad essere data a coloro che sono a rischio o che hanno più di 60 anni, anche se la registrazione è aperta ai giovani.

L’Italia ha recentemente raggiunto l’obiettivo di somministrare mezzo milione di dosi in un giorno; il numero medio giornaliero di vaccinazioni negli ultimi sette giorni è ora di circa 470.000, rispetto ai 444.000 della settimana precedente.

Leggi anche: Il Generale Figliuolo sul piano vaccinale: dobbiamo mettere in sicurezza i più deboli

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Vaccinazioni anti-Covi agli over 40: arriva l’ok del Generale Figliuolo
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST